Un trenino distribuirà regali ai bimbi fra musica, zeppole e rievocazioni

Raffaele Ranieri
SATRIANO
Comune e Consulta delle Associazioni, da Natale all’Epifania, hanno riservato ai satrianesi del centro e della marina concerti di musica classica, tradizionale, Presepe vivente e naturalmente zeppolate dolci e salate. È stato varato, infatti, un ricco cartellone.
Domani gli zampognari del Matese allieteranno le vie del centro storico e della marina. Il giorno dopo, alle ore 18, gran concerto di Natale con il quartetto d’archi femminile e la partecipazione del famoso soprano Antonella De Chiara, nella Chiesa Madre Santa Maria d’Altavilla, e distribuzione da parte della civica amministrazione del calendario 2012 del Comune. Il 27 dicembre dalle 18,30 in poi il Concerto di Natale sarà a cura della Scola Cantorum Officium nella Chiesa Santa Maria della Pace in Marina. Anche qui distribuzione del calendario. Il 29 dicembre sarà di scena l’Associazione "Liberalamente" con " Il Trenino di Natale". Circolerà in paese, raccoglierà bambini e distribuirà doni e leccornie. Il trenino sarà accompagnato dalle note di complessi musicali al seguito. Nella stessa giornata, intorno alle 16,30, la banda "U. Pacicca" di Soverato Superiore si esibirà con il repertorio della "Novena di Natale", in successione le vie del paese saranno allietate da "La Banda Pilusa" con zampognari e strumenti della tradizione. Dalle 19 in poi in Piazza non poteva mancare la classica zeppolata a cura della Pro Loco. Suggestivo spettacolo con lo scenario dello storico mulino del "Cantore" , dalle 18 in poi, il 30 il fascinoso richiamo, anche dai centri vicini, della manifestazione del "Presepe Vivente" programmato organizzato e diretto dalla Famiglia Salesiana con le altre Associazioni della Consulta. La sera di fine anno dalle 24 in poi appuntamento nella Sala Comunale di Via Marconi, per il classico veglione di Capodanno e il 3 gennaio, alle 21, nella sala teatro della Parrocchia in Marina esibizione del canta-utore Fabio Greco. E il 6 gennaio? L’Epifania ogni festa si porta via, ma prima "arriva la Befana" con tanti doni per tutti i presenti a cura dell’unione delle Ex allieve dell’Istituto Maria Ausiliatrice.
dalla Gazzetta del Sud del 24 dicembre 2011

Aggiungi un commento

Vostro Commento