Soverato sarà wireless

 

Internet senza fili sul territorio Si avviano le procedure tecniche
 
Dal lungomare alla villa i "navigatori" potranno collegarsi alla rete

Cesare Barone

Soverato
Attività amministrativa in pieno fermento anche durante le festività natalizie. L’assessore all’innovazione tecnologica del comune di Soverato Antonio Rattà (AN), ha reso noto che durante l’ultima seduta di giunta comunale si è approvata la delibera d’indirizzo per avviare le procedure per l’affidamento dell’incarico di progettazione e posa in opera del sistema "wireless" che consentirà la navigazione via Internet senza cavi. Questo intervento interesserà la zona del lungomare europa dalla villa comunale sino ai giardinetti del lido San Domenico, tutto ciò per aggiungere un maggior servizio ai fruitori del lungomare e del litorale soveratese nel periodo estivo e non solo. Il progetto, altamente innovativo, consentirà alla cittadina jonica di mettersi al passo con i tempi anche in materia d’innovazione tecnologica.
«L’intento di questa amministrazione – ha ribadito Antonio Rattà – è quello di riuscire a coprire tutta la città. Questo progetto era presente nel programma elettorale del 2006 quindi anche in virtù di ciò è stato rispettato». Fortemente voluto da tutta l’Amministrazione ed in modo particolare dal sindaco Raffaele Mancini e dall’assessore Antonio Rattà che già da molto tempo aveva iniziato a lavorare facendo vari sopralluoghi e consultando vari tecnici esperti del settore provenienti anche da fuori regione.
«Oggi la competizione viaggia via Internet e Soverato deve obbligatoriamente seguire questa strada. Stiamo valutando – rimarca Rattà – di approvare con Telecom Italia un protocollo d’intesa per essere tra i primi comuni della Calabria a dotarsi di fibra ottica già presente in città solo per le forze dell’ordine. Tutto ciò, ci permetterà di essere veramente una città europea dotata di sistemi innovativi». Un giovane assessore, Rattà, che ha intenzione di riformare il sistema delle comunicazioni adeguandolo, con il sistema senza fili, ai più moderni e sofisticati sistemi informativi per consentire in tempo reale e senza rallentamenti collegamenti con tutto il mondo. Parole di elogio e soddisfazione per il deliberato di giunta, arrivano dal sindaco Mancini.

«Certamente, grazie a questo progetto, Soverato si arricchirà ulteriormente dal punto di vista tecnologico. Non è un’azione politica ma il risultato di un giovane assessore volenteroso di far crescere la città. L’amministrazione comunale – sottolinea Raffaele Mancini – in tutto il 2009 ha cercato sempre di dare valore a Soverato su più fronti, dalle opere pubbliche al rilancio del turismo e dalle migliorie urbane alle manifestazioni culturali di alto spessore. L’acquario comunale, rappresenta senz’altro, l’opera che darà lustro alla cittadina jonica, così come il completamento della tangenziale che dalla statale 106, collegherà l’ospedale civile di via De Cardona». Un primo cittadino soddisfatto per l’andamento amministrativo dell’ente e appagato per l’operato dell’assessore all’innovazione tecnologica Antonio Rattà.

dalla Gazzetta del Sud del 28 dicembre 2009

Aggiungi un commento

Vostro Commento