Si fa decapitare da treno in transito

L’uomo, originario di Isca Jonio, lascia la moglie e due figlie. Si è tolto la vita mettendo la testa sui binari un istante prima che sopraggiungesse un treno.

Il fatto è avvenuto in località “Fego”, nella zona sud di Sant’Andrea Marina. Il pensionato, che lascia la moglie e due figlie, stando alle prime ricostruzioni ha raggiunto la
strada ferrata attraversando un isolato uliveto, situato proprio tra la strada statale 106 e i binari. Poi, perso in chissà quali pensieri e preoccupazioni, ha atteso l’arrivo del convoglio, una littorina diretta a Reggio Calabria che, alle 14.25, è transitata. È stato un istante e l’uomo, sempre secondo le prime ipotesi, è uscito dal cespuglio dietro al quale era nascosto e si è sporto con il capo sui binari. Il corpo decapitato è rimasto sul bordo della massicciata, mentre il treno terminava la propria corsa diversi metri dopo.

dalla Gazzetta del Sud del 30/09/2012

Aggiungi un commento

Vostro Commento