Serra San Bruno – Contro rischio inchini processioni statua su un carrello

La statua di San Rocco, infatti, non è stata portata a braccia, ma è stata sistemata su un carrello meccanico spinto dai fedeli …

Insolita processione, il 16 agosto scorso, a Serra San Bruno. La statua di San Rocco, infatti, non è stata portata a braccia, ma è stata sistemata su un carrello meccanico spinto dai fedeli. Una decisione che ha destato curiosità ma anche apprezzamento in paese. La scelta è stata fatta dal comitato San Rocco, che si occupa dei festeggiamenti in onore del pellegrino di Montpellier, dando seguito alle disposizioni della Curia arcivescovile di Catanzaro-Squillace successive ai casi, avvenuti recentemente in alcuni paesi calabresi, di presunti "inchini" delle statue sacre innanzi abitazioni di presunti boss della 'ndrangheta. La processione avrebbe potuto svolgersi anche tradizionalmente, con un elenco di nominativi di portatori da sottoporre al controllo preventivo della Prefettura, oppure con il trasporto in processione su un furgoncino. Il comitato, invece, ha optato per il carrello.
 

Aggiungi un commento

Vostro Commento