Partita di calcio tra consacrati e carabinieri

Regole e impegno sociale, sport e solidarietà. Saranno questi alcuni dei temi al centro della "Prima Coppa della Pace", la manifestazione di calcio a 5 organizzata dal Centro sportivo italiano (Csi) di Catanzaro con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Davoli.
La partita, che si terrà il prossimo 27 gennaio alle ore 15 al centro sportivo "San Francesco" di Davoli marina, vedrà un inedito confronto tra consacrati (frati e sacerdoti) e una rappresentativa della Compagnia Carabinieri di Soverato.
L’evento nasce in occasione del mese della Pace, che quest’anno ha per tema "La libertà religiosa, via per la pace". A scendere in campo, dopo il calcio d’inizio che sarà dato dall’arcivescovo della diocesi di catanzaro – Squillace, mons. Antonio Ciliberti, saranno dunque due gruppi che dimostrano ogni giorno il loro costruttivo impegno per una società migliore: i consacrati con il loro spirito missionario e sospinti dal magistero della Chiesa, che il Csi valorizza con il suo dinamismo e le iniziative sportive; dall’altra parte, i carabinieri che quotidianamente svolgono una fondamentale attività volta al rispetto delle regole e della legalità.

«L’unione di queste forze – ha evidenziato frate Franco Lio, presidente del Csi di Catanzaro – sta alla base della nascita di un’armoniosa convivenza civile».(f.r.)

dalla Gazzetta del sud del 26 gennaio 2011

Aggiungi un commento

Vostro Commento