Parco eolico, deputato del Partito radicale chiede risposte chiare

 

Presentata un’interpellanza

«Il ministro della Giustizia Alfano manderà gli ispettori alla Procura di Catanzaro e i colleghi Maroni e Prestigiacomo interverranno per aspetti di loro competenza?». Sono queste le domande poste dalla deputata radicale e componente della commissione Ambiente, Elisabetta Zamparutti, che ha reso noto di aver presentato un’interrogazione parlamentare ai Ministri dell’Ambiente, dello Sviluppo Economico, della Giustizia, dell’Interno e dell’Economia sulla realizzazione del parco eolico di Girifalco.
Sulla vicenda, come noto, è in corso un’indagine della Procura della Repubblica del capoluogo. Nei mesi scorsi, fra l’altro, il prof. Salvatore Tolone Azzariti ha denunciato presunte irregolarità per la realizzazione del parco eolico.
«La vicenda del parco eolico di Girifalco – afferma Zamparutti – che vede protagonista il prof. Salvatore Tolone Azzariti, drammaticamente solo, necessita un chiarimento da parte delle istituzioni». Secondo il deputato radicale «le denunce di Tolone Azzariti sono state sostanzialmente eluse tanto dalle amministrazioni locali quanto, in una prima fase, dalla magistratura della Procura di Catanzaro». Ad onor del vero, noi sottolineamo che l’inchiesta è in pieno svolgimento e che nel luglio scorso l’area sulla quale doveva l’aerogeneratore A3 è stata oggetto di un sequestro preventivo disposto dal gip del Tribunale di Catanzaro a seguito di un’ordinanza di sospensione dei lavori emessa dall’Ufficio tecnico comunale di Girifalco sulla scorta di un esposto; recentemente la Cassazione ha accolto il ricorso della ditta interessata contro il sequestro, rinviando gli atti a Catanzaro per un nuovo esame. Secondo la denuncia, a Girifalco non si sarebbero rispettate le distanze tra il parco eolico e alcune abitazioni, anche approfittando della presunta falsificazione di mappe catastali.

Nel chiedere maggiore chiarezza sulla vicenda, l’on. Zamparutti sottolinea infine, riferendosi al prof. Tolone, «l’esistenza di un deserto che avvolge chi, nel nostro Paese e nel Meridione in particolare, lotta per la legalità».

dalla Gazzetta del Sud del 31 maggio 2010

Commento (1)

[...] Fonte: Versante Ionico News [...]

Aggiungi un commento

Vostro Commento