Ora si attende lo spettacolo

 Ultimi dettagli alla logistica e poi sarà la volta del passaggio degli atleti

Vincenzo Iozzo
CHIARAVALLE CENTRALE
Arriva il "Giro della Provincia di Reggio Calabria" e la mobilitazione è davvero forte in città.
Macchina organizzatrice in moto già da ieri sera, infatti, con lavoro coordinato dai tecnici dello "Sporting Club 1917" per quanto riguarda l’allestimento e la parte logistica della manifestazione.
La prefettura di Catanzaro proprio ieri ha diramato la comunicazione ufficiale di chiusura delle strade interessate dal passaggio della gara. Il prefetto Antonio Reppucci ha vergato l’ordinanza di inibizione del traffico veicolare per le zone interessante.
A Guardavalle, primo centro della Provincia di Catanzaro, i ciclisti arriveranno intorno alle 14,15. I paesi interessati saranno Santa Caterina, Badolato, Isca sullo Jonio, Sant’Andrea Apostolo, San Sostene, Davoli e Bivio Russomanno per quanto riguarda l’area del Basso Jonio. Poi la salita verso il centro delle Preserre con Gagliato alle 15 e Argusto.
A Chiaravalle Centrale l’arrivo è previsto intorno alle 15,30.
Il tutto è legato, ovviamente ai tempi di percorrenza e alla media oraria.
Altra circostanza le condizioni meteo che potrebbero rallentare la velocità dei corridori.
Amministrazioni locali: Provincia a Comune saranno su strada per seguire le vicende del "62. Giro della provincia reggina".
«La corsa ciclistica, con tutto il fascino che le due ruote hanno sempre avuto, potrà dare un buon rapporto alla valorizzazione del territorio. Un obiettivo che cerchiamo di perseguire quotidianamente con l’attività dell’assessorato provinciale catanzarese, che si occupa non solo di sport, ma anche di turismo. Proprio per questo abbiamo deciso di sostenere un evento che nasce dallo sport, ma che darà anche delle concrete ricadute di immagine turistica delle zone interessate dal passaggio dei corridori». Queste le parole dell’assessore allo Sport della Provincia di Catanzaro, Salvatore Garito, nel presentare l’evento di quest’oggi che interesserà la strada statale 106 con l’ingresso a Guardavalle sino a bivio Russomanno di Satriano per poi salire nell’entroterra delle Preserre con arrivo di tappa a Chiaravalle Centrale nel primo pomeriggio. Il rappresentante politico ha parlato di evento sportivo di spessore per tutta la regione.
La corsa si snoderà quindi con la partenza di questa mattina da Melito Porto Salvo e arrivo previsto a Chiaravalle Centrale.
Domani mattina, domenica, partenza da Lamezia Terme a arrivo a Reggio Calabria. I temi dell’avvenimento, del "62. Giro dello Provincia di Reggio Calabria", che è anche "Memorial Fausto Coppi", hanno colto aspetti non solo strettamente agonistici, ma anche sul fronte della prevenzione.
«Noi impegnati nelle istituzioni e ai vari livelli – ha riferito alla "Gazzetta del Sud" Salvatore Garito – siamo chiamati in causa affinché si possano dare garanzie a chi fa sport nella maniera più sana possibile, attraverso strutture e infrastrutture che diano la possibilità ai talenti della nostra Calabria di emergere e venire fuori. Il Giro della Provincia di Reggio Calabria, oggi, ci parla anche di questo. Sta a noi, ora, fare tesoro di tutti questi messaggi mentre adesso credo che non ci resti altro da fare che prepararci a godere di uno spettacolo sportivo che, sono certo, sarà di primissimo piano perché coinvolge atleti nazionali ed esteri che daranno lustro alla corsa». 
dalla Gazzetta del Sud del 11 febbraio 2012

Aggiungi un commento

Vostro Commento