Iniziativa della Federazione della pesca sulle acque interne

Guardie ittiche al lavoro

DA oggi le acque interne della provincia di Catanzaro avranno un numerosa rappresentanza di guardie ittiche Fipsas, che assicureranno un impegno a difesa dell’ambiente e dei corpi idrici in particolare. Con queste parole Antonio Debilio presidente provinciale della Federazione Italiana Pesca sportiva ed Attività subacquee, saluta con soddisfazione la nutrita partecipazione al Primo corso per guardia ittica, avvenuto nei giorni scorsi al grand’Hotel diLamezia Termee reso possibile grazie all’impegno dei soci Raffaele Viscomi e Salvatore Raffaele. Un plauso per l’eccellente lavoro avviato, è stato espresso dalla delegazione nazionale composta dal responsabile nazionale della vigilanza ittica Mario Pecchioli e daSimona Londi che hannofatto rilevare, nell’occasione, la totale presenza di giovani al corso e la partecipazione straordinaria di 2 donne. Ancheil presidente regionale della FipsasAntonio Maccarrone, presente all’importante evento, ha commentato parole d’elogio per il lavoro della sez. provinciale catanzarese dando finalmente l’avvio all’esamedei 27esaminandi che hanno conseguito la qualifica di guardia ittica volontaria. In rappresentanza delle associazioni di appartenenza (Gisa -Gruppo Italiano Salvaguardia Ambiente, Team Martin Pescatore, New Sport Fishing, Amici della Valle di Porto, Reventeam, Amici del Crocchio), aderenti alla Fipsas, sono stati nominati: Debilio Antonio, Raffaele Salvatore, Frustaci Antonio, Sinatora Domenico, Sinatora Romualdo, Roberto Boris Canino, Gariani Paola,Gallo Gianluca,Sinatora Domenico, Rubino Giuseppe, Tulelli Paolo, Squillace Egidio, Nigri, Nicola, Pirrone Francesco, Russo Teresa, Tomaino Vittorio, Chiodo Roberto, Nero Emilio,Giuseppe Marasco,Francesco Scalise,Vincenzo Spadafora, Luigi Spadafora, Luca Antonio, Grillo Tommaso, Paonessa Emanuele, Iacopo Giuseppe, Paonessa Mario e Fabiano Giuseppe. Il lavoro volontario degli agenti, conclude la nota, avrà già un primo impegno in collaborazione con la Provincia. Infatti le guardie ittiche Fipsas, in osservanza alla Legge Regionale 29/01, concorreranno nei prossimi giorni al ripopolamento dei fiumie deilaghi fornendo all’amministrazionee atutti i pescasportivi un servizio qualificato.

dal Quotidiano del 19 maggio 2010

Aggiungi un commento

Vostro Commento