Il Parco eolico inizia a produrre energia e reddito

Inizia a dare i primi frutti il parco eolico di San Sostene. Il sindaco Luigi Aloisio ha dato comunicazione che nei primi due mesi di operatività del fronte sud (28 aerogeneratori) nelle casse comunali sono entrati oltre 64mila euro.
«È evidente – ha sottolineato – che effettuando una proiezione, già quest’anno avremo entrate per cifre che vanno oltre i 500mila euro e, dopo il completamento del parco nel 2011 (a pieno regime ci saranno 44 aerogeneratori) il Comune avrà un introito ancora più sostanzioso». Nel suo ragionamento, Aloisio spiega che «oggi i Comuni non possono pensare di reggersi grazie ai contributi pubblici, perché non ce ne sono più. Dunque, noi abbiamo agito in maniera lungimirante, sfruttando quella che è una delle tante ricchezze del territorio: la forza del vento della nostra montagna». In tal maniera, secondo il primo cittadino di San Sostene potranno essere migliorati i servizi e realizzate le opere di cui il territorio necessita.
Nel frattempo, sotto l’aspetto dei lavori pubblici è in dirittura d’arrivo il sottopasso ferroviario, già temporaneamente aperto in questi giorni per agevolare i residenti nella zona sotto ferrovia durante l’emergenza maltempo: «Entro 15 giorni dovrebbe essere completato. Cessata l’emergenza, il traffico, sarà momentaneamente chiuso, per procedere all’ultimazione dei lavori».

Su quella che invece è un’altra priorità del territorio sansostenese, la strada provinciale 131 che collega il centro storico con la Marina, gravemente danneggiata da nubifragi e frane lo scorso anno, Aloisio riferisce che sono stati rispettati i tempi previsti. La consegna dei lavori da parte della Provincia avverrà il 1. febbraio (come anticipato su queste colonne nell’edizione di ieri). Ma il sindaco evidenzia che attualmente il traffico può già scorrere – «grazie agli interventi realizzati da Eolica Sud (a proprie spese) su un consistente tratto» spiega – mentre si è in attesa della bitumazione «che avverrà a a breve – aggiunge Aloisio – Tutto grazie ad una riunione, con i rappresentanti di Eolica Sud, l’Amministrazione comunale e la presidente della Provincia, Wanda Ferro, con la quale abbiamo accelerato i tempi, effettuando un primo intervento per consentire il transito grazie alla spesa sostenuta dall’Eolica Sud, con la messa in sicurezza».(f.r.)

dalla Gazzetta del Sud del 29 gennaio 2010

Commenti (2)

oretta30 gennaio 2010 alle 12:48

sindaco , sicuro che fra 15 giorni il sottopasso sarà terminato?
guardi che gli cresce il naso come pinocchio!!!!

saveri1 febbraio 2010 alle 11:24

64 mila euro e 500 mila euro a regime?
vediamoli prima!!!!

Aggiungi un commento

Vostro Commento