Gagliato-mare, avanti adagio

CARDINALE Ripresi i lavori della “Trasversale delle serre” che dovrebbero essere portati a termine in novembre

I cavalcavia di Sorbia e dello svincolo per Torre Ruggiero saranno ultimati?

«Eppur si muove!». La frase, attribuita a Galileo Galilei, ben si addice agli interminabili lavori di completamento del terzo lotto del quinto tronco della “Trasversale delle serre”, nello specifico, lo svincolo di Gagliato, dell’asse Chiaravalle Centrale- Soverato. Da qualche giorno infatti, sono ripresi i lavori, ben visibili da chi percorre la strada provinciale verso lo Jonio, meglio conosciuta appunto come “Gagliato- mare”. Molto timidamente, da giorni ormai, si stanno approntando i lavori per liberare al traffico quest’altra manciata di chilometri che dallo svincolo di Argusto (uno dei due, considerato che per il piccolo centro collinare, ne sono stati realizzati due, ndc), conducono appunto oltre l’abitato di Gagliato. L’ultimazione di questi lavori che, per come riportato dal sito istituzionale dell’Anas, dovrebbe essere il prossimo primo novembre, consentirebbe agli automobilisti, di non transitare più nel centro storico di Gagliato, bypassando la stretta stradina, causa suo malgrado, di numerosi ingorghi. Sul rispetto della data di ultimazione dei lavori, a ben guardare lo stato dell’arte, c’è qualche perplessità ma, considerando l’apatia che da decenni ormai sta avvolgendo l’intera opera, qualche giorno di ritardo viene pure messo in conto e, il solo rivedere all’opera qualche operaio, lascia immaginare la possibilità un giorno di transitare sulla nuova arteria stradale, “delle serre calabre”. Anche se dalle serre, per raggiungere lo svincolo di Gagliato, sul quale si sta lavorando, bisogna completare due incompiute ormai quasi storiche, il cavalcavia sullo svincolo Torre di Ruggiero- Cardinale e quello di località “Sorbia”, in agro del Comune di Chiaravalle Centrale. Sulla prima incompiuta il sipario è calato qualche anno fa quando la ditta appaltatrice ha deciso di abbandonare i lavori, lasciando l’importante snodo viario utilizzabile solo a metà. Per la seconda incompiuta, invece, al di la dei proclami e delle conferenze stampa, con tanto di mappe esibite alla cittadinanza, si era ben sperato qualche mese addietro quando tutta l’area era stata “abbellita” con strisce gialle da inizio cantiere. La cosa, quindi, aveva fatto pensare all’imminente inizio dei lavori dello svincolo, ma le strisce gialle sono pressoché sparite e di cantieri e lavori, nemmeno l’ombra. Bisognerà accontentarsi, dunque, solo dei lavori sullo svincolo di Gagliato, di prossima apertura al traffico. In quella circostanza (ammesso che ci sarà una ben che minima cerimonia inaugurale), sarà interessante apprendere dai vertici dell’Anas e dai politici (si prevede affollamento, in vista delle elezioni regionali dell’anno prossimo), lo stato dei lavori e le date di completamente almeno delle opere sopra descritte. Strutture indispensabili, appunto, per unire le Serre allo Jonio, seppure con uscita obbligatoria a Gagliato, visto che per raggiungere Soverato è difficile immaginare anche solo la posa della prima pietra del restante tronco, figuriamoci la realizzazione dell’intera opera! La popolazione del comprensorio però, non farà fatica ad accontentarsi, lo fa da decenni, e i politici di ieri e di oggi lo sanno bene. 
Bruno Cirillo

dalla Gazzetta del Sud del 26 Ottobre 2013

Trasversale delle Serre

Aggiungi un commento

Vostro Commento