Furgoni si scontrano sulla 106 Feriti i conducenti dei due mezzi

Uno dei veicoli trasportava i viveri destinati alla scuola di S. Sostene

Cesare Barone
SOVERATO
Un rocambolesco incidente stradale si è verificato ieri, poco prima di mezzogiorno, sulla strada statale 106 ionica in località "Ravaschiera" del Comune di Satriano.
Due i veicoli coinvolti: un Peugeot "Ranch" e una Skoda "Dacia pick up". A rimanere feriti in seguito al violento urto i due conducenti degli autocarri: B.A e C.G.
L’equipe medica del servizio emergenza urgenza "118" dopo una prima medicazione sul luogo del sinistro ha provveduto al trasporto dei due autisti al pronto soccorso del vicino ospedale di Soverato.
Ad avere la peggio il conducente della Skoda, C.G.
Le sue condizioni in un primo momento erano apparse critiche ma successivamente, dopo essere stato sottoposto a diversi accertamenti sanitari, è stato giudicato guaribile in una decina di giorni. Il bollettino medico parla di diverse contusioni, ferite lacerocontuse e varie escoriazioni su tutto il corpo.
I rilievi di rito sono stati eseguiti dagli specialisti della squadra infortunistica dei carabinieri del Norm di Soverato, sotto l’egida del luogotenente Filippo Labate con l’ausilio dei colleghi della stazione di Davoli. Indagini sono in corso per appurare la dinamica del sinistro anche se da una prima ricostruzione sembra che a causare il sinistro sia stato lo scoppio del pneumatico posteriore della "Skoda". In seguito a ciò avrebbe, l’autista avrebbe perso il controllo del mezzo andando a invadere la corsia opposta da dove sopraggiungeva l’altro autocarro.
È toccato agli uomini dell’Anas provinciale di stanza a Copanello di Stalettì ripulire la sede stradale dai detriti lasciati dai veicoli e dal carico di uno dei furgoni che trasportava i viveri destinati alla mensa scolastica dell’istituto comprensivo di San Sostene. In seguito all’incidente lunghe file di autoveicoli si sono formate e la statale 106 è stata chiusa al traffico in direzione Catanzaro.
Gli automobilisti, per il tempo necessario ai rilievi e alla bonifica del tratto stradale, sono stati deviati su percorsi alternativi. 
dalla Gazzetta del Sud del 17 maggio 2012

Aggiungi un commento

Vostro Commento