Ecco la prima Torre

Innalzato il primo pilone per montare l’elica

Il parco eolico diventa realtà a San Sostene

di FRANCO LAGANÀ 
S. SOSTENE – Il sogno per la realizzazione del “Parco Eolico” di S. Sostene, sta per concretizzarsi in realtà. E’ stata questa la bella notizia che il sindaco di S. Sostene, Luigi Aloisio, ha annunciato ai suoi concittadini. Nei giorni scorsi sono arrivati i Generatori, che stanno per essere istallati nella montagna del centro jonico. «Mi ha fatto piacere, dice il sindaco, ricevere una telefonata da un operaio del mio paese, che da oltre un anno lavora con la ditta Notaro, impegnata negli sbancamenti, e realizzazione delle strade, che con orgoglio mi annunciava che era stato innalzato il primo “pilone”, per poi montare l’elica ». 
Sindaco, gli operai l’hanno anche ringraziata? 
«Certo, la realizzazione dell’Eolico, ha consentito a ditte locali, e a 40 famiglie di lavorare, portando benessere, altrimenti sarebbero state costrette ad emigrare. Inoltre, ci sarà un ritorno economico per le casse comunali. Anche la telefonata dell’ingegnere Cavalli, della società che sta realizzando l’opera, mi ha fatto piacere. Mi ha espresso la soddisfazione per l’istallazione del pilone. Queste notizie, sono le risposte a chi in questi anni ha fatto solo polemiche, con l’obiettivo di ostacolare la realizzazione del Parco Eolico. Comunque non voglio fare polemiche con chi si è adoperato per bloccare lo sviluppo economico del nostro paese. Quante volte questi nemici del popolo sdi S. Sostene, si sono riempiti la bocca dicendo che non avrebbero lavorato nè operai, nè ditte locali, perché inesperti, non specializzati. Invece hanno dimostrato grande professionalità, e non c’è stsato bisogno di manodopera dal nord». 
Sindaco, le stesse polemiche arrivano per la realizzazione del Centro Commerciale? 
« Si è vero, ma il Parco Eolico, è uno dei più grandi d’Italia, e tantissimi comuni della Calabria, e di altre regioni, ci hanno imitati, chiedendo informazioni su questa importante opera, perche hanno capito che questa energia alternativa è un piccolo tesoro per gli enti locali, che non navigano nell’oro dopo i tagli della finanziaria. Ritornando alla sua domanda, posso confermare che anche su questa opera ci sono stati ostacoli, ma alla fine anche questo Centro Commerciale, sarà realizzato dando lavoro a centinaia di persone. Vorrei ribadire, ancora una volta, che con le ricadute economiche dell’Eolico, S. Sostene è diventato un cantiere aperto. Abbiamo consegnato i lavori per il completamento del lungomare, realizzate aree verde attrezzato, parcheggi nel centro storico, la ristrutturazione della delegazione municipale in marina, interventi per le scuole. Tutte opere queste, che non potevano essere realizzate senza contrarre mutui. Si sono realizzate grazie all’anticipazione concessione parziale del credito da parte della società che sta realizzando il Parco Eolico».

da il quotidiano del 08 ottobre 2008

Commento (1)

pheo5 novembre 2008 alle 16:24

sfruttare il turismo?? sfruttare le risorse locali?? no troppo banale …e poco renumerativo! viva la calabria e viva il suo non futuro… che prosegue la sua marcia trionfale da oltre 100anni!!! oggi mi sento ottimista!

Aggiungi un commento

Vostro Commento