È stato inaugurato il sottopasso ferroviario

 

Chiuso definitivamente il passaggio a livello che unisce la 106 e il lungomare

Francesco Ranieri
sant’andrea jonio
Il vecchio passaggio a livello è stato definitivamente chiuso a mezzogiorno, dopo che il nuovo sottopasso che unisce la strada statale 106 e il lungomare, passando sotto la strada ferrata, è stato ufficialmente inaugurato. La struttura si presenta con carreggiata unica, un’altezza di 4.20 metri e un marciapiede laterale per il transito pedonale. Al taglio del nastro, c’erano l’ufficiale di Governo Raffaele Lanciano (che ha sostituito il sindaco Nicola Parretta fuori sede per motivi di lavoro), il parroco don Vincenzo Gallelli e i vertici di Rfi, tra i quali Nicola Tosto, responsabile nazionale del programma di soppressione dei passaggi a livello. Accanto a loro, ovviamente, chi ha concretamente realizzato il sottopasso, l’architetto Raffaele Bolivo della ditta che ha eseguito i lavori e i rappresentanti dell’azienda "Pasquale Battaglia", che ha realizzato la fondamentale impiantistica elettrica. La soddisfazione di Lanciano per l’apertura è evidente quando spiega di essere stato un promotore della realizzazione dell’opera in veste di assessore ai Lavori Pubblici nella passata Amministrazione comunale, mentre l’ing. Tosto si compiace della collaborazione ricevuta in ambito locale dalla municipalità in carica, che ha consentito un rispetto dei tempi dall’ultima partenza dei lavori.

Sì, perché negli anni, l’andamento non è stato lineare, considerato che già nel 2007 c’era stato un primo "tentativo", poi fallito per vicende giudiziarie. Infine, c’è stato l’ultimo avvio, quello buono, che ha portato alla conclusione di un’infrastruttura che garantirà una più facile percorribilità verso la zona del mare.

dalla gazzetta del sud del 29 maggio 2010

Aggiungi un commento

Vostro Commento