È emergenza idrica a Soverato I cittadini bloccano il traffico

Appello del sindaco a pagare i tributi. Chieste le autobotti

È emergenza idrica a Soverato I cittadini bloccano il traffico

 

Oramai è emergenza idrica a Soverato: l’acqua viene a mancare ogni giorno in molti quartieri anche perchè la popolazione è aumentata per il periodo estivo. Quindi c’è un bisogno idrico, data l’alta temperatura e le fisiologiche perdite d’acqua, di almeno 110 litri al secondo. Le zone più colpite sono Soverato Superiore, quartiere Turrati e quello della Panoramica. I cittadini, esasperati, hanno bloccato la circolazione stradale a Soverato superiore e hanno protestato lungo corso Roma. Dopo il blocco del traffico i cittadini sono scesi in corteo fino al campo pompe in località Ancinale, dove hanno incontrato il sindaco. Alla presenza del Ci dei Carabinieri e del personale della Sorical, che gestisce il servizio idrico, una delegazione di cittadini è entrata nel campo pompe per constatare lo stato dei fatti. Dopo la visita è stata attivata una pompa per aumentare la portata verso Soverato Superiore, che risulta la zona più disagiata dal punto di vista idrico. Il sindaco Mancini ha richiesto alla Prefettura di Catanzaro due autobotti, che saranno posizionate a Soverato Superiore e nel quartiere Panoramica contenenti acqua non potabile, utilizzabile per usi domestici. È stato anche reso noto che il Comune, pur non avendo incassato il dovuto dai cittadini per la fornitura, ha pagato alla Sorical tutte le somme previste per l’anno 2004, 2005 e buona parte del 2006. Le bollette per le riscossioni dei canoni idrici per il 2007 sono giunte nelle case dei cittadini da meno di un mese, per cui il riscosso sarà inviato alla Sorical. Di conseguenza, dal Palazzo di Città si smentiscono le insinuazioni, secondo le quali la crisi d’acqua sia imputabile a morosità del Comune. Che invece invita gli evasori a corrispondere le somme dovute, in quanto a breve partirà un accertamento da parte delle autorità competenti, finalizzato alla scoperta degli evasori, quindi alla tutela dei cittadini onesti.(m.a.c.)

dalla Gazzetta del Sud del 26 Luglio 2009

Aggiungi un commento

Vostro Commento