CONSIGLIERE COMUNALE – UDC DAVOLI – BALDASSARRE ARENA

COMUNE DI DAVOLI (CZ)

IL CONSIGLIERE COMUNALE UDC

BALDASSARRE ARENA

Viale Cassiodoro, 253

88060 – Davoli (CZ)

 

Spett.li:                     UNIONE DEI COMUNI

DEL “VERSANTE IONICO”

Via Paparo, 2

88060 – Isca Sullo Ionio (CZ)

Al Presidente dell’Unione Protempore

Ussia Giuseppe

 

 

Al Responsabile dell’Area Finanziaria e

Direzione Tecnica dell’Unione dei comuni

Del Versante Ionico

Signor. Vincenzo Larocca

Via Paparo, 2

88060 – Isca Sullo Ionio (CZ)

 

 

Al signor SINDACO del

Comune di DAVOLI (CZ)

88060 – Davoli (CZ)

 

 

 

RACCOMANDATA A MANO

 

Davoli,li 01 Settembre 2014

 

OGGETTO: Gara per l’affidamento del servizio di “Raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani” – Richiesta chiarimenti

 

 

Il sottoscritto Baldassarre Arena, in qualità di consigliere comunale di Davoli, in riferimento alla Delibera del Consiglio Comunale N. 01 del 24/02/2014 avente ad oggetto – “Approvazione convenzione con l’Unione dei comuni del “Versante Ionico” per il conferimento della funzione relativa alla raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani”, con la presente CHIEDE alla S.V. in indirizzo, i seguenti chiarimenti.

PREMESSO CHE:

·         Con Delibera G.C. n. 10 del 04/02/2013, il comune di Davoli, manifestava l’intendimento di addivenire con l’Unione dei Comuni del Versante Ionico ad una gestione associata del servizio di RSU, al fine di contenere i costi del servizio medesimo;

·         Con nota n. 372 del 13/03/2013, l’Unione dei comuni del Versante Ionico, trasmetteva all’Ufficio Centrale di Committenza tutti gli atti relativi al procedimento di gara per l’affidamento di gara del servizio RSU;

·         In data 15/01/2014, Prot. N. 98, l’Unione dei comuni del versante Ionico, a firma del Responsabile dell’Ufficio Tecnico, Arch. Vincenzo Codispoti, comunicava al comune di Davoli, al fine di determinare la base d’asta d’appalto, di verificare il prospetto riepilogativo dei costi di gestione relativi al servizio RSU, oltre a provvedere, ad approvare con Delibera di Consiglio comunale, la relativa convenzione indispensabile per indire la procedura di gara;

·         Il comune di Davoli, in data 24/02/2014, durante la seduta consigliare, alla presenza del Responsabile dell’Area finanziaria e Direzione tecnica dell’Unione dei comuni, Signor. Vincenzo Larocca, approvava la convenzione di cui sopra con Delibera N. 01 del 24/02/2014;

Nonostante siano trascorsi ormai oltre sei mesi, si chiede alla SV, come mai a tutt’oggi nessun bando di gara sia stato ancora pubblicato; quali i motivi ostativi che hanno comportato questo notevole ritardo.

Fra l’altro ritengo che sia doveroso ancor prima della pubblicazione del bando di informare l’intero consiglio comunale sulle metodologie adottate, sui tempi e su tutto ciò che riguarda le procedure adottate per l’avvio di una raccolta differenziata equa, che non comporti aumento di spesa, ma soprattutto che non sia la classica raccolta di smaltimento e conferimento a discarica, come purtroppo è già accaduto in altri paesi calabresi; ci si chiede altresì, quali sono i vantaggi in termini economici per l’ente e se è stata fatta una corretta valutazione di costi e benefici rispetto all’attuale servizio di raccolta RSU.

A riguardo, occorre necessariamente, convocare dei consigli comunali aperti dove dare la giusta informazione ai cittadini su come funzionerà la nuova raccolta differenziata; non si possono togliere dalle strade i cassonetti dalla sera alla mattina questo significherebbe aumentare disagi a tutti cittadini.

E’ ormai noto che da oltre un anno (26/03/2014), con Ordinanza Sindacale N. 05 del 26/03/2014 il sindaco di Davoli, al fine di non interrompere il servizio di raccolta RSU, onde evitare situazione di pericolo per l’incolumità pubblica, ordina la proroga alla ditta “Ecologia e servizi di Condito C.” l’affidamento diretto per il servizio di raccolta e trasporto RSU, giustificandola che la stessa avrà validità sino a conclusione del procedimento di gara attivato dall’Unione di comuni de versante ionico” (se veramente è stato attivato il procedimento di gara); il comune di Davoli sta affrontando spese di gestione RSU pari ad € 27.500,00 mensile su un affidamento diretto, senza quindi aver attivato una procedura di gara, per come previsto dal codice sui contratti pubblici, D.Lgs. n. 163/2006 del 12/04/2006 e S.m.i., che sicuramente avrebbe determinato un’offerta economica più vantaggiosa per l’ente con positive ricadute di risparmio sul bilancio comunale ed in particolare sulla tariffa TARSU, a beneficio dei cittadini di Davoli.

Non si può più aspettare, non sono accettabili nella maniera più categorica ulteriori ritardi; non è possibile che il comuni di Davoli paghi a discarica la tariffa più alta a favore della Regione Calabria poiché non ha ancora attivato la raccolta differenziata; questo vuol dire sottrarre denaro dalle tasche dei Davolesi e su questo l’attuale amministrazione comunale da un lato ma soprattutto l’Unione dei comuni del Versante Ionico dall’altro ne sono i primi responsabili.

 

PERTANTO

Il sottoscritto CHIEDE alla SV di essere informato sullo stato del procedimento di gara e, con la massima urgenza di attivarsi affinché vengano messe in atto tutte le procedure urgenti che si rendano necessarie al fine di poter pubblicare il bando di gara che, ripeto, dovrà essere divulgato a tutti i consiglieri comunali di Davoli, tale da consentire agli amministratori di dare le giuste informazioni ai cittadini, ancor prima di far partire il servizio.

In caso contrario, sarò costretto, a tutela dei cittadini ad intraprendere altre vie utili, informando gli organi superiori competenti in materia, chiedendo pubblicamente, la revoca della Delibera di Consiglio comunale N. 01 del 24/02/2014.

Distinti saluti

Il Consigliere Comunale

di Davoli (CZ)

(Baldassarre Arena)

Aggiungi un commento

Vostro Commento