Commemorazione in Consiglio per il sergente Ramadù

Davoli. Era sposato con una donna del luogo

 DAVOLI – La tragica notizia della morte del sergente Massimiliano Ramadù, ha sconvolto la comunità di Davoli. Il primo a farsi interprete del dolore della cittadina jonica, il sindaco di Davoli, l’ex colonnello dei carabinieri Antonio Corasaniti. «Nell’apprendere con dolore e costernazione la notizia, che la giovane vita del sergente Massimiliano Ramadù, marito della una nostra concittadina, Annamaria Pittelli, è stata spezzata in Afghanistan, nell’espletamento di una meritoria e alta missione di pace internazionale a tutela anche della nostra Patria, l’Amministrazione comunale di Davoli si sente vicina allo strazio dei familiari». Sindaco, avete previsto delle iniziative? «Come segno tangibile di riconoscenza per una così estrema testimonianza di valori fondanti, l’Amministrazione comunale si raccoglierà insieme alla comunità tutta per una cerimonia commemorativa oggi alle 18 prima nella Chiesa di Santa Barbara e successivamente in seno al consiglio comunale». Massimiliano e la moglie Annamaria si erano sposati a Davoli? « Certamente, Annamaria Pittelli, è nostra concittadina che abita a Cisterna di Latina. Il loro matrimonio è stato celebrato a Davoli l’11 luglio 2009 nella Chiesa Matrice di Santa Barbara. Per onorare Massimiliano, l’amministrazione comunale parteciperà,conil Gonfalone del Comune di Davoli, alla cerimonia funebre che si svolgerà a Cisterna di Latina, presumibilmente giovedì pomeriggio». Distrutti dal dolore alcuni familiari di Annamaria Pittelli che vivono aDavoli. Il cugino di Ramadù, Baldassare Arena, consigliere comunale, capo gruppo di maggioranza, nell’amministrazione Corasaniti dice che «da quel giorno Davoli, senza saperlo, ha adottato un piccolo “eroe”». Anna Maria è figlia di un davolese, Vincenzo Pittelli, trasferitosi a Cisterna per lavoro da oltre 40 anni assieme alla moglie Lina Gidari, dove vivono attualmente con l’altro figlio Mauro. Abbiamo ritenuto opportuno tenere all’oscuro, la tragica notizia, per via del suo stato di salute della nonna paterna di Anna Maria, Anna Maria Ranieri, 88 anni. Giovedì mattina il Sindaco diDavoli, Antonio Corasaniti, con le guardie municipali si recherà a Cisterna per il funerale portando il Gonfalone.

di FRANCO LAGANÀ

da il quotidiano del 19 maggio 2010

Aggiungi un commento

Vostro Commento