Bella festa di solidarietà con bimbi e anziani

Nella sala “San Francesco” della Parrocchia San Roberto Bellarmino

DAVOLI. Come in ogni altra cittadina, la tradizione vuole che un albero di Natale sia addobbato all’esterno del paese e ciò avvenga in un posto che sia visibile a tutti. A Davoli, dunque, l’albero “sorge” nella centrale piazza Procopio ed è addobbato successivamente da tanti residenti volenterosi con le decorazioni offerte dall’ amministrazione. Quest’a nno, però, una singolare protesta ha sottolineato il dissenso, tra l’altro anonimo, relativo alle piccole dimensioni dell’a lbero posizionato a cura dell’ amministrazione comunale davolese. L’albero in questione, infatti, è stato addobbato non con le normali decorazioni natalizie ma con un telo con la scritta “Davoli vergogna”. Discorso diverso, invece, a Davoli marina dove, nella sala San Francesco della Parrocchia San Roberto Bellarmino, il parroco don Gregorio Montillo ha organizzato come ogni anno il Natale degli anziani. Un momento di gioia e di calore che ha visto protagonisti anche gli scolari della 5.A della Primaria di Davoli marina, accompagnati dalle docenti Mara Corasaniti e Romilda Curcio. Il pomeriggio è cominciato con “La storia di Natale” cantata in dialetto dagli anziani ai piccoli presenti che, di contro, e per tutto il pomeriggio hanno allietato gli oltre 30 nonnini presenti con balli e canti. Soddisfatto don Gregorio Montillo. Presente anche il primo cittadino, Antonio Corasaniti che ha voluto ringraziare tutti i presenti per la bella manifestazione che ha visto il concretizzarsi di tanta solidarietà in un momento in cui, troppo spesso, ci si dimentica di chi ci sta accanto.
(m.a.) 

dalla Gazzetta del SUd del 17 Dicembre 2012

Aggiungi un commento

Vostro Commento