Acqua dell’Alaco, esposto del Movimento 5 Stelle

Avra' inizio oggi dal Tribunale di Vibo Valentia la consegna delle oltre 700 firme raccolte nelle scorse settimane, dal M5S …

Avra' inizio oggi dal Tribunale di Vibo Valentia, presso il competente ufficio della Procura, la consegna delle oltre 700 firme raccolte nelle scorse settimane, dal M5S – Meetup Vibo Valentia con riferimento alla, a dir poco dubbia, potabilita' dell'acqua pubblica proveniente dal bacino dell'Alaco e gestita dalla So.ri.cal. Il tutto nasce, è bene ricordarlo, dalla clamorosa intervista rilasciata, alla trasmissione "Striscia la notizia" nelle settimane precedenti, dal Sindaco Nicola D'Agostino il quale si è fermamente rifiutato di bere il prezioso liquido ed ha inoltre saggiamente sconsigliato di farlo alla cittadinanza vibonese. Un gruppo di attivisti del M5S provvederà dunque a questo primo esposto, per poi in seguito inoltrare il medesimo alla altre Procure interessate e cioè Catanzaro, Palmi ed infine Reggio Calabria come gia' dichiarato nella denuncia stessa.

Venerdi, 4 Aprile 2014

Aggiungi un commento

Vostro Commento