A Taverna e Davoli si celebra la castagna

Taverna Soddisfatto il presidente della Pro loco di Villaggio Mancuso e della Sila Piccola, Salvatore Piccoli, per la "Sagra della castagna" svoltasi a Taverna nell’àmbito del calendario "Sapori d’autunno in Sila" allestito in collaborazione con l’omonimo parco nazionale.
Caldarroste sì ma anche "Stracciatelle di castagne" (preparate dagli studenti dell’Istituto professionale alberghiero di Taverna) e frittelle di castagne sono stati tra i piatti offerti in degustazione ai numerosi intervenuti giunti in piazza San Domenico fin dal mattino.
«In circa due ore – ha spiegato il presidente – è stato consumato tutto. Anche il tempo, devo dire, è stato dalla nostra: è piovuto nel primo pomeriggio, ma fortunatamente per poco non rovinando quello che avevamo preparato. La festa in piazza, animata dal gruppo folcloristico "Rocca falluca" di Tiriolo, ha visto la partecipazione di moltissime persone. Speriamo che anche domani il tempo tenga».
In programma, infatti, per la ventisettesima edizione la "Sagra delle patate e della salciccia" che si svolgerà a Villaggio Cuturasila. Chiuderà il calendario di eventi la seconda "Sagra del fungo e della zuppa silana", in programma a Villaggio Mancuso, domenica 7 novembre.
L’impegno, dunque, del presidente Salvatore Piccoli, del vicepresidente Giovanni Talarico, e dei consiglieri Raffaella De Martino, Maria Puleo, Annalisa Gentile, Carmelo Talarico, Antonio Godino e Ida Urbani per la manifestazione sta dando buono risultati in termini di presenze.

Anche a Davoli torna la tradizionale due giorni che vedrà protagonista la castagna, con la 16.ma edizione della sagra dedicata al frutto autunnale. La pro-loco cittadina ha organizzato per oggi, alle 17, nella sala consiliare, un convegno-dibattito su "La castagna prodotto del territorio. Salvaguardia, prospettive, proposte". La sagra, realizzata in collaborazione con il Comune di Davoli, l’associazione "A Ruga e’ Davoli", Coldiretti Calabria, Slow Food e l’amministrazione provinciale di Catanzaro, si svolgerà nel centro storico. Tanta musica e, soprattutto, originali percorsi degustativi. (a.t.) (f.r.)

dalla gazzetta del sud del 30 ottobre 2010

Aggiungi un commento

Vostro Commento